Il circolo scacchi a Mantova

Il Circolo Scacchistico Mantovano (CSM) nasce nel 1912, come documentato in un articolo della Gazzetta di Mantova del 23 novembre 1912.
La storia moderna del circolo inizia nel 1971 per iniziativa di un mantovano di adozione, il civis Bononiae cav. Elio Gallingani che ha aggregato fin da subito un numeroso gruppo di appassionati.
Attualmente il CSM è affiliato alla Federazione Scacchistica Italiana la quale, da diversi anni, è ritornata ad essere riconosciuta ed affiliata al C.O.N.I.
L’attività ufficiale del CSM, al di fuori dei momenti di ritrovo presso la sede del circolo, si produce essenzialmente in due settori: l’attività agonistica e l’attività divulgativa, di formazione per lo più rivolta ai giovani.
Le manifestazioni più importanti dell’anno sono il Campionato italiano a squadre, il Campionato provinciale ed il Campionato sociale. A contorno vi sono numerose manifestazioni di gioco rapido (5-6 tornei lampo e semilampo nel territorio provinciale) ed i tornei giovanili, sia individuali che a squadre: in particolare i giochi sportivi studenteschi, nonchè il campionato provinciale under 16.
Già da alcuni anni è attiva la scuola di scacchi per i ragazzi delle elementari e medie, sotto la guida di un istruttore qualificato e vari altri istruttori giovanili.

Gli scacchisti del C.S.M. si ritrovano:

a Cerese di Borgo Virgilio presso il G.A.P. in via Giuseppe Verdi 41, il venerdì dalle ore 21.30 alle ore 00.30;

a Mantova presso la Biblioteca di quartiere di Borgochiesanuova in viale Europa 31, sempre il venerdì dalle ore 18 alle ore 20.